Le Persone

Il Comitato di indirizzo

Lucio Stanca

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Bocconi di Milano.

Ha lavorato per l’IBM dal 1968 sino al marzo 2001, ricoprendo incarichi in Italia, in Europa e negli Stati Uniti tra cui: Presidente e Amministratore Delegato di IBM Italia, Componente del Comitato Mondiale di Gestione, Corporate Vice President del gruppo. Negli ultimi anni, dal 1994 sino al 2001, è stato Presidente e Direttore Generale dell’IBM EMEA –Europa, Medio Oriente e Africa- con sede a Parigi, un’organizzazione a quel tempo di 110.000 persone, operante in quasi 100 paesi, con un fatturato di circa 30 miliardi di dollari.

Dal 1991 è Vicepresidente-Tesoriere dell’Aspen Institute Italia e dal luglio 2002 è anche Presidente degli Aspen Junior Fellows. E’ vicepresidente della Fondazione Collegio di merito di Milano, che ospita studenti italiani e stranieri di tutte le università milanesi.

Ha fatto parte di numerosi Consigli di Amministrazione tra i quali l’Università Bocconi di Milano dal 1994 al 2006, PartnerRe, società leader mondiale nel campo delle riassicurazioni, quotata alla borsa di New York, IMD Foundation di Losanna, Fila, Italtel ed altre. È stato anche membro del Board della Fondazione Gateway promossa dalla Banca Mondiale per lo sviluppo delle tecnologie digitali nei paesi in via di sviluppo. Attualmente è membro del Consiglio d’Amministrazione della Coeclerici SpA e dell’Advisory Board del fondo Equinox Advisory S.A.

Dall’aprile 2009 al giugno 2010 è stato Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. e in tal periodo è stato sviluppato il piano industriale della manifestazione ed il progetto del suo sito espositivo in seguito realizzato.

Dal 2001 al 2006 è stato Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie nel secondo e terzo Governo Berlusconi, con delega in materia di sviluppo e impiego delle Tecnologie dell’Informazione e delle Comunicazioni da parte della Pubblica Amministrazione, delle famiglie, delle imprese. A tal fine ha presieduto il Comitato dei Ministri per la Società dell’Informazione.
In quel periodo le iniziative più rilevanti sono state: Il Codice della P.A. Digitale, il Sistema di Connessione delle Amministrazioni Pubbliche, il finanziamento di centinaia di progetti e-Government per le Amministrazioni Locali, la “Raccomandata Elettronica” (P.E.C.), la Firma Digitale, il valore legale del Documento Digitale, il lancio della Carta d’Identità Elettronica, gli incentivi a favore dei giovani per l’acquisto di un personal computer, la cosiddetta “Legge Stanca” per favorire l’accesso ai siti della P.A. per le persone disabili, la legge che consentiva la creazione delle Università a distanza ed altre ancora.

Nella quindicesima legislatura 2006-2008 è stato eletto Senatore e ha fatto parte della Commissione Industria e Commercio. Nella sedicesima legislatura 2008-2013 è stato eletto Deputato e ha fatto parte della Commissione Politiche Europee.

Nel 1991 è stato eletto “Bocconiano dell’Anno”. Nel 2004 ha ricevuto una laurea honoris causa in Informatica. Nel 2013 ha pubblicato “L’Italia vista da fuori e da dentro”, ed. Il Sole 24 Ore, con prefazione di Piero Ostellino.

Alberto Marino

Bocconiano, docente universitario da decenni, Advisor di imprese, Specialista di Leadership coaching and Skills improvement per imprenditori, CEO, Top Manager e Team. Consulente, saggista e imprenditore. Professore di ruolo nelle aree Economia e Gestione dell’Impresa e nel Marketing. Prima, nel tempo, Professore associato interno nell’ Università Bocconi, e poi Incaricato in Cattolica e San Raffaele di Milano. Di ruolo in quelle di Torino e di Parma. Di ruolo e Ordinario nella Facoltà di Economia dell’Università di Bergamo. Docente Senior e New Product-Project Director in diverse Business School e Centri di Alta Formazione tra cui la SDA Bocconi di Milano, sin dalla sua fondazione, e poi per altre realtà inclusa la Scuola Superiore Reiss Romoli e CENTRIMARK; titolare  di cattedra quinquennale all’ISTUD – Istituto di Studi Direzionali. Ha al suo attivo oltre cinquanta tra pubblicazioni (anche di lancio di nuove serie di collane Bocconi) e articoli sui temi, in particolare, del marketing e business strategico multidriven e dell’evoluzione di modelli e approcci sistemici e multidisrupting. Disruptor-Innovator, Senior, Mentor e Restructuring Project Leader per e di imprese multinazionali italiane e straniere.

Giuseppe Tommasino

Magistrato di cassazione, Presidente della sezione giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Taranto in pensione. Nel corso della sua lunga carriera ha ricoperto molti e prestigiosi incarichi come presidente di comitati etici e commissioni di disciplina, come consulente di commissioni bicamerali e quale componente di commissioni di esame per l’abilitazione alla professione forense. Cultore della materia di diritto privato all’Università di Taranto; di criminologia minorile a quella di Bari; di medicina legale a quella di Lecce è Docente a contratto in varie università italiane. Nell’ambito delle collaborazioni universitarie è anche autore di diverse pubblicazioni con particolare attenzione ai temi della tutela, sicurezza e diritto del lavoro.

Nicola Fortunato

Avvocato, Docente universitario, giudice tributario e revisore contabile. Professore associato in Diritto tributario dell’Università degli Studi di Bari presso il Dipartimento Jonico in “Sistemi Giuridici ed Economici del Mediterraneo: società, ambiente, culture” con gli insegnamenti: “Diritto marittimo della fiscalità e dei tributi” in Corso di laurea “Scienze strategiche marittimo-portuali”; “Diritto tributario” in Corso di laurea di Giurisprudenza; “Diritto tributario internazionale e dell’UE” in Corso di laurea di Giurisprudenza; “Diritto tributario” in Corso di laurea di “Strategia d’impresa e management”. Giudice tributario nella Commissione tributaria provinciale di Milano; Presidente del Collegio Sindacale di imprese multinazionali e gruppi industriali.

Rinaldo Melucci

Membro Onorario

Imprenditore ed esperto nel settore portuale e marittimo, è sindaco di Taranto dal 2017. Nel corso della sua amministrazione sono stati impostati, tra gli altri, il piano locale per la transizione giusta “Ecosistema Taranto”, PUG, PUMS, PEBA, Piano delle Coste, Masterplan dell’Isola Madre. La città ha aderito al network Eurocities e sottoscritto accordi internazionali per la sostenibilità. Taranto ha ottenuto l’assegnazione quale sede dei XX Giochi del Mediterraneo nel 2026. Rinaldo Melucci è Consigliere del Presidente della Regione Puglia per il coordinamento dei grandi progetti connessi alla transizione ecologica, economica ed energetica della città di Taranto; Presidente della Provincia di Taranto dal 2022.